ECUADOR e GALAPAGOS – 27/05 – 08/06/2024 – 13gg

Con crociera alle Isole Galapagos nella lussuosa motonave Legend (cabine Junior Suite)


ALLA SCOPERTA DELLE ISOLE GALÁPAGOS

Diviso tra emisfero australe e boreale, l’Ecuador è un piccolo scrigno andino che conserva innumerevoli tesori coloniali, la maggior parte dei quali dichiarati Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO, nella capitale Quito e a Cuenca. Paesaggi continuamente diversi si susseguiranno dinanzi ai nostri occhi: la valle dei Vulcani, le maestose cascate di Baños de Agua Santa, il particolarissimo Deserto di Palmira, la foresta tropicale di El Cajas. Soggiorneremo presso la comunità indigena montana di Karanki Magdalena, dove potremo entrare in contatto con questa genuina popolazione locale, visiteremo il tipico mercato di Otavalo, la Casa della Musica tradizionale di Peguche e le rovine incaiche di Ingapirca. La vera chicca del viaggio è indiscutibilmente la Crociera alle Isole Galápagos: vero e proprio paradiso naturale ancora incontaminato e prevalentemente disabitato. L’isolamento prolungatosi per milioni di anni ha portato alla formazione di un ecosistema unico al mondo che ha dato vita a formazioni rocciose, paesaggi, flora e fauna endemici e originali, tra cui spiccano i cactus lavici, le grandi iguane di terra, le enormi testuggini, le sule dalle zampe azzurre e dalle zampe rosse e le fregate maggiori, dalla tipica sacca gulare rossa. Viaggeremo a bordo della lussuosa motonave Legend, in confortevoli cabine Junior Suite, che ci permetterà di raggiungere anche le Isole dell’arcipelago più lontane ed inesplorate.


Quito, Mindo, Otavalo, Cuicocha, Karanki Magdalena, Peguche, Cotopaxi N.P., Baños, Riobamba, Deserto di Palmira, Ingapirca, Cuenca, El Cajas N.P., Guayaquil, Isole Galápagos (Santa Cruz, Genovesa, Santa Fe, Bachas)


ITINERARIO

1° giorno: lunedì 27 maggio – 1🍽️
VENEZIA – AMSTERDAM – QUITO

Ritrovo dei partecipanti con l’accompagnatrice Annamaria Ferro presso l’aeroporto di Venezia Marco Polo-

Possibilità di partenza da altri aeroporti (su richiesta al momento dell’iscrizione e soggetto a disponibilità).

Possibilità di prenotare un transfer A/R facoltativo al raggiungimento di 6 partecipanti da Padova (Galleria S. Carlo), al costo di € 45 a persona; o da San Donà di Piave (Stazione ATVO) / Noventa di Piave (Hotel OMNIA) al costo di € 30 a persona.

Imbarco sul volo KLM 1628 delle 06:00 con arrivo ad Amsterdam alle 07:50. Coincidenza per Quito con volo KLM 753 alle 09:50 e arrivo in Ecuador alle 14:35. Incontro con la guida parlante italiano e trasferimento all’Hotel Dann Carlton 5*. Sistemazione nelle camere riservate, cena e pernottamento.


2° giorno: martedì 28 maggio – 3🍽️
QUITO

Dopo la prima colazione, si inizia la visita della capitale, fondata nel XVI° secolo sulle rovine di un centro incaico a 2850 mt sul livello del mare. Lo splendido centro storico coloniale è il meglio conservato di tutta l’America Latina ed è Patrimonio UNESCO dal 1978.

Iniziamo le visite con l’imponente Basílica del Sagrado Voto Nacional. L’edificio è un capolavoro di arte neo-gotica ed il più grande nel suo genere in tutto il continente americano. L’imponente struttura è decorata con sculture grottesche di iguane, armadilli e tartarughe delle Galapagos.

Visita della Chiesa della Compagnia di Gesù, conosciuta anche come “Il Tempio di Salomone del Sudamerica”: con la sua imponente facciata in pietra vulcanica e la ricca decorazione interna, costituisce l’esempio principale della “scuola barocca di Quito”, una particolarissima fusione di barocco spagnolo churrigueresco, arte moresca, fiamminga, rinascimentale italiana e indigena.

Proseguiremo poi fino alla Plaza Grande, dove si affacciano la Cattedrale, il Palazzo del Governo ed il Palazzo Arcivescovile. Pranzo in ristorante.

Nel pomeriggio partenza per la “Mitad del Mundo” a circa un’ora a nord di Quito, dove nella prima metà del XVIII° secolo è stato stabilito con precisione il passaggio della linea equatoriale, che segna esattamente la latitudine 00°00’00. Potremo fotografarci divisi tra due emisferi!

Visiteremo l’interessante Museo di Etnologia, dove sono esposte le fotografie della fauna e della flora locali e degli usi e costumi delle differenti etnie indigene. Rientro in hotel per la cena ed il pernottamento.


3° giorno: mercoledì 29 maggio – 3🍽️
QUITO – OTAVALO – KARANKI MAGDALENA

Dopo la prima colazione, partenza per la provincia dell’Imbabura nelle Ande Settentrionali, anche chiamata “la regione dei laghi” lungo la panoramica Chaski Route, incontrando sulla nostra strada i maestosi vulcani Cayambe e Imbabura.

Arrivo ad Otavalo e visita del colorato mercato indigeno che si tiene ogni mercoledì, dove le popolazioni locali arrivano dai paesi vicini per vendere e scambiare le loro merci, inclusi i coloratissimi tessuti, dipinti, ceramiche e copricapo.

Continuiamo il nostro percorso attraverso le Ande fino alla comunità indigena Karanki Magdalena, che mantiene una relazione armoniosa con l’ambiente naturale circostante. Gli abitanti continuano a occuparsi dell’allevamento, coltivano la terra, e si godono l’aria pura delle montagne, percorrendo le rive di tranquille lagune, proprio come fanno da secoli. Si rimane meravigliati dalla bellezza dei ricami locali, si possono osservare da vicino le attività giornaliere di pastorizia, semina e raccolto e sentire il ritmo di vita di un popolo che praticamente non è stato toccato dalla società moderna. Gli abitanti della comunità sono sempre socievoli, sorridenti e aperti. Nel 2013 il libro di National Geographic “Le migliori esperienze di viaggio: 400 luoghi straordinari” ha incluso con orgoglio la comunità Magdalena come la seconda destinazione nella categoria “Conoscere la gente del luogo”. Pranzo tipico alla comunità.

Nel pomeriggio effettueremo una piacevole e non impegnativa passeggiata alla scoperta del territorio e dei suoi abitanti.

Pernotteremo nel Karanki Magdalena Lodge in confortevoli camere con servizi privati e tutti i comfort ed assaggeremo una squisita cena preparata con prodotti del luogo.


4° giorno: giovedì 30 maggio – 3🍽️
KARANKI MAGDALENA – PEGUCHE – QUITO

Dopo la prima colazione, partenza per Peguche, pittoresco villaggio isolato sulle Ande, attorniato da una foresta di eucalipti che è l’habitat di numerosi uccelli endemici. La vita a Peguche scorre tranquilla e tutto sembra essere rimasto come secoli fa: i suoi abitanti sono abili tessitori e rinomati suonatori di musica andina. Con una piacevole passeggiata nel bosco, arriveremo alle Cascate di Peguche.

Successivamente, visita alla Casa della Musica, dove scopriremo i suoni degli strumenti tradizionali. Sosta per il pranzo presso Hacienda La Compañía de Jesus, la più antica di tutta la regione. Parte del territorio dell’Hacienda era stato dato nel 1584 a Bartolomé Ruiz, per poi essere venduta ai Gesuiti che iniziarono a piantare grano, orzo e mais. Nel 1767, il re Carlo III di Spagna espulse l’ordine religioso dalla Spagna e da tutte le sue colonie, compreso l’Ecuador, e da allora l’hacienda appartiene alla famiglia Jarrin da ben 5 generazioni.

Dopo il pranzo, si prosegue con la visita del loro showroom e del centro per la coltivazione delle rinomate rose ecuadoriane: pochi lo sanno, ma l’Ecuador annovera alcune tra le specie di rosa più rare e costose del mondo.

Al termine della visita, rientro a Quito e sistemazione all’Hotel Dann Carlton 5*. Cena e pernottamento in hotel.


5° giorno: venerdì 31 maggio – 3🍽️
QUITO – BAÑOS – RIOBAMBA

Dopo la prima colazione, partenza verso sud lungo la Valle dei Vulcani, costeggiando il territorio del Parco Nazionale di Cotopaxi, che si estende per circa 33.400 ettari, tutt’attorno al vulcano omonimo da cui ha preso il nome. Si tratta del secondo più alto vulcano dell’Ecuador dopo il Chimborazo, nonché il terzo più alto del mondo oggi in attività con i suoi 5897 mt s.l.m.

Arrivo in tarda mattinata nei pressi di Baños de Agua Santa, città nota come “la porta dell’Amazzonia”. Qui si percorre la Ruta de las Cascadas, alla scoperta di alcune imponenti cascate, come la Cascata dei capelli della Vergine e il Pailón del Diablo (“calderone del diavolo”).

Pranzo in ristorante a Baños. Proseguimento per Riobamba, soprannominata “Sultana delle Ande” per la sua posizione privilegiata ai piedi del Chimborazo, la più grande montagna dell’Ecuador (6.310 metri).

Sistemazione all’Hotel Hostería Abraspungo 4*, cena e pernottamento.


6° giorno: sabato 1° giugno – 3🍽️
RIOBAMBA – DESERTO DI PALMIRA – INGAPIRCA – CUENCA

Dopo la prima colazione, partenza in direzione sud attraverso affascinanti paesaggi e variopinti campi colorati. Sosta ad Alausi per la visita della Chiesa di La Balbanera, la più antica fondata in Ecuador nel 1534.

Lo scenario naturale cambia drasticamente in prossimità del particolarissimo Deserto di Palmira, dove potremo scattare delle splendide foto tra le dune sabbiose che contrastano con il verde dei boschi di pini. Pranzo al sacco.

Proseguimento per la fortezza incaica di Ingapirca (“muro degli Inca”), situata a 3.100 m. d’altitudine, le cui rovine costituiscono il più importante sito precolombiano del paese. Ingapirca fu fondata nel XV secolo, sotto il regno dell’Imperatore Huayna Capac in un’aerea precedentemente occupata dal popolo indigeno dei Cañari. L’edificio principale è il Tempio del Sole, usato a scopo religioso e cerimoniale, dove si tenevano le celebrazioni per il solstizio d’estate.

Proseguimento per Cuenca, la terza città più grande dell’Ecuador, che ha conservato il suo ricco patrimonio storico e dove è ancora forte lo spirito del passato coloniale.

Sistemazione presso il Boutique Hotel Santa Lucia 4*, situato proprio nel centro storico.

Cena e pernottamento.


7° giorno: domenica 2 giugno – 3🍽️
CUENCA – PARCO NAZIONALE EL CAJAS – GUAYAQUIL

Dopo la prima colazione, visita della città di Cuenca, gioiello coloniale, considerata a ragione una delle più belle città del Sudamerica e costruita sulle rovine dell’antico centro incaico di Tomebamba. Cuenca è rinomata anche come centro artigianale per l’argento, la ceramica e la tessitura. Visita allo storico laboratorio artigianale di cappelli Panama di Homero Ortega: nonostante sia più noto all’estero con il nome di “Panama”, il “sombrero de paja toquilla” è in realtà il copricapo tradizionale ecuadoriano e qui viene prodotto ed indossato sin dall’era pre-colombiana. La costruzione del Canale di Panama portò ad una grande domanda di questo cappello, leggero ed ideale per ripararsi dal sole, e lo rese celebre agli occhi di Americani ed Europei, che presero a chiamarlo, appunto, Panama.

Pranzo in ristorante e proseguimento verso il Parco Nazionale El Cajas. Questa zona è conosciuta per i suoi splendidi paesaggi, con circa 200 laghi, come La Toreadora.

Ci si ritrova al di sopra di un mare di nuvole che si estende all’orizzonte e si ridiscende in seguito verso la pianura calda e umida del Guayas, dove si estendono le immense piantagioni di palme africane e bananeti, che cedono progressivamente il posto alle pianure, dove si coltiva il riso.

Arrivo a Guayaquil, sistemazione all’Hotel Wyndham Guayaquil 4*, affacciato sulla confluenza dei fiumi Babahoyo e Guayas.

Cena e pernottamento.


8° giorno: lunedì 3 giugno – 3🍽️
GUAYAQUIL – GALÁPAGOS (Santa Cruz)

Dopo la prima colazione, trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea Avianca AV1632delle 09:53 con arrivo alle Isole Galápagos alle 10:48. All’arrivo, breve trasferimento in bus fino all’imbarcadero e successivo trasferimento a bordo della Motonave Legend. Sistemazione in cabine Junior Suite vista mare. Pranzo a bordo. Inizio della navigazione e sosta sull’Isola di Santa Cruz.


Visiteremo le Highlands dell’isola, dove potremo ammirare le tartarughe giganti terrestri nel loro habitat naturale.

Cena e pernottamento a bordo della nave.


ISOLE GALÁPAGOS

Situate a 1.000 km dalla costa ecuadoriana, le Galápagos rappresentano uno degli ultimi paradisi del nostro pianeta. Qui il naturalista Charles Darwin, osservando la fauna locale, ebbe l’intuizione che lo portò ad elaborare la teoria dell’evoluzione. Le isole Galápagos sono state dichiarate Patrimonio Naturale dell’Umanità nel 1979. È un luogo dalle acque cristalline, con paesaggi stupendi, habitat di flora e fauna uniche. L’aspetto e il comportamento delle sue incredibili specie, davvero affascinanti, non si possono trovare in nessun altro luogo del pianeta. Attualmente le Isole Galápagos continuano ad essere uno degli angoli più singolari, oltre che scientificamente e biologicamente più importanti della Terra. Solamente alcuni hanno il privilegio di visitare “las Islas Encantadas”. Si possono ammirare impressionanti formazioni geologiche, scogliere dalla forma bizzarra, formazioni coniche e tunnel scavati dalle correnti sottomarine. Il relativo isolamento dovuto alla distanza dal continente e l’ampia varietà di climi e di habitat dovuta alle correnti marine della zona hanno portato all’evoluzione di numerose specie endemiche di animali e vegetali, tra cui le iguane terrestri e quelle marine; la tartaruga gigante delle Galápagos, dal cui nome in spagnolo, galápago, prende il nome l’arcipelago; la tartaruga verde; diverse specie di otarie; il pinguino delle Galápagos, un pinguino che vive all’equatore; 56 specie di uccelli tra cui la poiana delle Galápagos, il pellicano bruno, l’airone lavico, la sula dai piedi azzurri e 13 specie di fringuelli, detti colloquialmente fringuelli di Darwin, fra cui il fringuello picchio; 560 specie vegetali tra cui alcune varianti uniche al mondo di cotone, peperoncino, passiflora, pomodoro, guava, caffè, scalesia, margherita e il cactus della lava.


LA MOTONAVE LEGEND

Con una capacità di 100 passeggeri, questa imbarcazione da crociera dispone di 56 cabine e di tutti i comfort necessari per una permanenza indimenticabile, ma è comunque abbastanza piccola da offrire un’esperienza intima con la natura. Con i suoi tre ponti, la M/V Galapagos Legend mette a disposizione una grande varietà di comode e spaziose aree sociali. I suoi incredibili spazi esterni permettono di ammirare la flora e la fauna di ogni isola, prendere il sole in piscina e bere un cocktail al bar.

Durante la crociera, tra una visita e l’altra, verranno organizzate dal personale di bordo delle attività extra come lo snorkeling (in mare aperto o in spiaggia), uscite con barca dal fondale di vetro, kayak (a pagamento) e sub (a pagamento).


9° giorno: martedì 4 giugno – 3🍽️
GALÁPAGOS (Genovesa)

Pensione completa a bordo. Navigazione verso l’Isola di Genovesa, la più settentrionale e selvaggia dell’arcipelago. Aperta da poco al turismo e rimasta inaccessibile per molti anni, è un vero paradiso per gli amanti della natura. L’Isola è anche chiamata “Isola degli uccelli”, per via della grande quantità e varietà di specie che nidificano qui.

Al mattino, si sbarca a El Barranco, dove incontriamo subito una colonia di otarie orsine ed un gran numero di fetonti beccorosso. Si sale la scalinata denominata “i gradini del Principe Filippo”, in onore del principe consorte d’Inghilterra, che visitò quest’isola nel 1965 e nel 1981. Ammiriamo una colonia di rare sule di Nazca e di sule dalle zampe rosse.

Arrivati alla pianura, si prosegue attraverso la foresta di alberi di Palo Santo (un albero sudamericano simile al franchincenso e alla mirra), dove nidificano le sule. Verso la fine del percorso, si incontra una piattaforma lavica dove nidifica il petrello delle tempeste cuneato, un uccello endemico che si distingue dagli altri petrelli, uccelli notturni, perché invece è attivo durante il giorno e ritorna al nido di notte per sfuggire ai suoi predatori. Al termine dell’escursione della mattina, si rientra a bordo della motonave.

Al pomeriggio, si sbarca nella splendida spiaggia di sabbia bianca e coralli di Darwin Bay.

Un breve percorso ci conduce ad una laguna abitata da gabbiani coda-di-rondine, gabbiani fuligginosi, aironi lavici e nitticore capogiallo. Tra alberi di Palo Santo, fichi d’india e arbusti di atriplice, incontriamo fregate maggiori, che gonfiano la tipica sacca gulare rossa sotto al becco e sule dalle zampe rosse. Darwin Bay è l’unica area di tutto l’arcipelago dove il visitatore ha la garanzia di ammirare le curiose sule dalle zampe rosse, dato che qui vivono 200.000 esemplari. Il colore brillante delle zampe contrasta con il becco blu, mentre il piumaggio può essere bianco o marrone. Al termine, rientro a bordo della motonave. Pernottamento a bordo.


10° giorno: mercoledì 5 giugno – 3🍽️
GALÁPAGOS (South Plaza, Santa Fe)

Pensione completa a bordo. Sbarco a South Plaza, una delle isole più piccole e più colorate di tutto l’arcipelago. Qui tra i Cactus di Opuntia, vive la più grande colonia dell’arcipelago di iguane di terra. Si tratta della specie di dimensioni più ridotte delle Galápagos e alcune si sono incrociate con le iguane marine. Lungo il percorso potremmo ammirare anche leoni marini, gabbiani coda-di-rondine, fregate, berte delle Galápagos e fetonti beccorosso.

Al termine dell’escursione della mattina, si rientra a bordo della motonave. Nel pomeriggio, si sbarca nella bianca spiaggia dell’isola di Santa Fe, abitata da una simpatica colonia di leoni marini. Attraversiamo una “foresta” di cactus lavici, dove vivono le iguane più grandi di tutto l’arcipelago. L’isola ospita anche falchi, fringuelli e tordi.

Al termine, rientro a bordo della motonave. Pernottamento a bordo.


11° giorno: giovedì 6 giugno – 2🍽️
GALÁPAGOS (Bachas) – GUAYAQUIL

Prima colazione a bordo. Ultima discesa nella splendida e selvaggia spiaggia di Bachas, dove si potrà ammirare l’alba. Con un po’ di fortuna, riusciremo a vedere i fenicotteri rosa in una laguna presente sull’isolotto. Al termine dell’escursione della mattina, si rientra a bordo della motonave.


Trasferimento all’aeroporto sull’Isola di Baltra e partenza alle 11:38 per il volo di linea Avianca AV1633 per Guayaquil. All’arrivo, previsto alle 14:29, visita della città più popolata dell’Ecuador e principale centro finanziario del Paese. Conosciuta anche come “La Perla del Pacifico” per l’importanza del suo porto commerciale, in realtà non si affaccia sull’oceano, ma sulla riva destra del fiume Guayas.

Le visite iniziano con il Parco del Centenario, il più grande della città con i suoi 20 ettari, inaugurato nel 1920 per commemorare i cento anni dell’indipendenza della città dal dominio coloniale spagnolo.

Si prosegue con il caratteristico quartiere di Las Peñas, arroccato sul Colle di Santa Ana, con i suoi vicoli tortuosi e le tipiche case colorate risalenti all’epoca coloniale. Dalla sommità della collina si gode di uno splendido panorama della città e del fiume. Lungo la riva del Guayas si estende il Malecón 2000, un’elegante passeggiata di 3 km inaugurata nel 2009, là dove hanno luogo ristoranti, negozi, botteghe di artigianato, musei e luoghi di svago.

Passeggiando lungo il Malecón 2000 incontreremo La Rotonda, monumento dedicato ai due eroi dell’indipendenza Simón Bolívar e José San Martín, e la Torre dell’Orologio moresca di epoca ottocentesca.

Il nostro tour si conclude con il Museo Antropologico e di Arte Contemporanea, dedicato allo sviluppo della cultura ecuadoriana nel corso della storia. Il museo ospita una ricca collezione di 50.000 reperti archeologici appartenuti alle popolazioni native pre-colombiane che vissero in Ecuador tra l’8000 a.C e il 1400 d.C. e una collezione di 3400 opere d’arte contemporanea che rivisitano in chiave moderna il patrimonio culturale tradizionale. Trasferimento e sistemazione all’Hotel Wyndham Guayaquil 4*. Cena e pernottamento in hotel.


12° giorno: venerdì 7 giugno – 1🍽️
GUAYAQUIL – AMSTERDAM

Prima colazione in hotel e mattinata a disposizione per le visite individuali o in compagnia dell’accompagnatrice Annamaria. Pranzo libero. Nel primo pomeriggio, trasferimento in aeroporto e partenza con il volo KLM 755 delle 18:15 per Amsterdam. Pasti e pernottamento a bordo.


13° giorno: sabato 8 giugno – 0🍽️
AMSTERDAM – VENEZIA

Arrivo ad Amsterdam alle 13:00. Coincidenza alle 15:05 con volo KL1633 con arrivo a Venezia alle 16:50. Saluto ai partecipanti e fine dei servizi


NOTE UTILI:

Ci sono due modi per visitare l’arcipelago delle Galápagos: pernottare in una delle isole abitate ed effettuare le escursioni in giornata oppure effettuare una crociera pernottando a bordo di lussuose motonavi. La prima soluzione è senza dubbio più economica, ma presenta diversi disagi: le strutture presenti sulle isole sono poche, spartane e molto essenziali. Inoltre, si perde tantissimo tempo per i trasferimenti alle isole da visitare, senza tenere conto che le escursioni vengono effettuate su piccole imbarcazioni collettive con scomode panche di legno. Essendo poi queste barche piccole, il viaggio può essere a volte molto “movimentato” a causa del mare mosso, senza tenere conto che le isole più remote, più belle e selvagge non possono essere raggiunte. La crociera a bordo di confortevoli motonavi è più cara, ma è sicuramente il modo più comodo per visitare le Galápagos, ma soprattutto il migliore per esplorare i suoi angoli più suggestivi.


QUOTE:

Quota di partecipazione a persona € 5950
Supplemento singola tour Ecuador (8 notti) € 400
Supplemento singola crociera alle Galápagos (3 notti) € 1050

Assicurazione facoltativa contro l’annullamento per cause mediche certificate, inclusa positività al Covid, senza franchigia, incluse spese mediche in loco fino a € 500.000: 

  • In camera doppia € 265
  • In camera singola (tour) e cabina doppia (crociera) € 285
  • In camera e cabina singola € 320

Cambio applicato: 1 US Dollar = 0,907 Euro (EUR) al 06/08/2023. Eventuali adeguamenti valutari e/o delle tasse aeroportuali potranno essere applicati 20 giorni prima della partenza. La parte quotata in dollari corrisponde al 80% del totale.


L’iscrizione e la partecipazione al viaggio è regolata dal Contratto di Viaggio riportato nel sito www.doitviaggi.com e disponibili presso la nostra sede. Le normative, i massimali assicurati e le possibili integrazioni sono riportati nel sito www.doitviaggi.com e disponibili presso la nostra sede.


LA QUOTA COMPRENDE:

  • Voli di linea intercontinentali KLM Venezia / Amsterdam / Quito e Guayaquil / Amsterdam / Venezia con franchigia bagaglio 23 kg in classe economica;
  • Tasse aeroportuali (al 06/08/2023 € 328,77);
  • Voli interni Avianca Guayaquil / Baltra / Guayaquil con franchigia bagaglio 20 kg;
  • Pullman privato con aria condizionata per tutta la durata del tour;
  • Guida locale parlante italiano durante il tour e a bordo della crociera alle Galápagos;
  • 7 pernottamenti negli hotels 5* e 4* indicati nel programma (o di pari categoria) + 1  pernottamento in lodge in camera doppia con servizi privati;
  • Crociera alle Galápagos della durata di 4 giorni / 3 notti in cabine Junior Suite vista mare;
  • Pensione completa dalla cena del 1° giorno alla prima colazione dell’12° giorno (escluso il pranzo dell’11° giorno);
  • Le visite ed escursioni riportate nel programma;
  • Gli ingressi previsti nel programma;
  • La Migration Control Card per l’ingresso alle Isole Galápagos;
  • Tassa di ingresso al Parco Nazionale delle Galápagos ($ 100);
  • Le mance obbligatorie a bordo della Motonave Legend;
  • Accompagnatrice Dott.ssa Annamaria Ferro dall’Italia;
  • Guida e borsa da viaggio (1 a coppia);
  • Assicurazione medico – bagaglio AXA con copertura fino a € 10.000*

LA QUOTA NON COMPRENDE:

  • Assicurazione facoltativa* contro l’annullamento al viaggio per cause mediche certificate senza franchigia: € 265 in camera doppia; € 285 in camera singola (tour) e cabina doppia (crociera); € 320 in camera e cabina singola, con aumento spese mediche fino a € 500.000;
  • Transfer facoltativo al raggiungimento di 6 partecipanti da Padova (Galleria S. Carlo), al costo di
    € 45 a persona; o da San Donà di Piave (Stazione ATVO) / Noventa di Piave (Hotel OMNIA) al costo di € 30 a persona. Da richiedere in agenzia al momento dell’iscrizione al viaggio; 
  • Le mance per l’autista, la guida, i facchini pari a € 100.00 a persona che verranno raccolte in loco
    dal nostro accompagnatore;
  • le bevande, il pranzo non incluso, gli extra in generale e tutto quanto non compreso alla voce “la quota comprende”.

*La polizza facoltativa di annullamento viaggio sostituisce quella medico-bagaglio, è stipulata con NOBIS ed è stata integrata con nuove GARANZIE ANTI COVID-19 incluso l’impossibilità di intraprendere il viaggio a seguito di infezione da Covid19 dell’Assicurato.


DOCUMENTI NECESSARI:

Passaporto con validità residua di 6 mesi (scadenza dopo il 26/11/2024).


PAGAMENTI:

Acconto all’iscrizione 30% da versarsi:

  • Direttamente in Agenzia o tramite bonifico bancario a DOIT Viaggi di I.T.P. Srl
  • Coordinate bancarie:

Monte dei Paschi di Siena – Filiale 2697 di Padova – 13, Via Giuseppe Verdi – Padova – PD

IBAN: IT 31 Q 01030 12190 000061256229

BIC: PASCITM1290

BENEFICIARIO: ITP SRL


ACCOMPAGNAMENTO:

Dott.ssa Annamaria Ferro

  • Cell. 328-8132206
  • info@iviaggidiannamaria.com
  • Web: www.iviaggidiannamaria.com

ORGANIZZAZIONE TECNICA:

  • DOIT Viaggi di I.T.P. Srl
  • Via Tiziano Aspetti, 246 – 35133 Padova
  • Tel. 049-618500 Fax 049613955
  • Email doit@doitviaggi.it
  • Web www.doitviaggi.com
  • Det. Reg. 2567 – Prot. 78723

PENALI:

Al viaggiatore che receda dal contratto prima della partenza per qualsiasi motivi anche imprevisto e sopraggiunto, al di fuori delle ipotesi elencate al primo comma, saranno addebitati – indipendentemente dal pagamento dell’acconto di cui all’art.7 comma 1 – il costo individuale di gestione pratica e l’eventuale corrispettivo di coperture assicurative già richieste al momento della conclusione del contratto o per altri servizi già resi, adeguate e giustificabili spese di risoluzione preventivamente indicate nei programmi alla voce Penali da recesso, salvo eventuali condizioni più restrittive – legate a periodi di alta stagione o di piena occupazione delle strutture – che verranno comunicate al viaggiatore in fase di preventivo e quindi prima della conclusione del contratto:

a. 30% della quota di partecipazione fino a 121 giorni prima della partenza (per quanto riguarda
la biglietteria aerea ai sensi della normativa che regola la relativa tariffa;
b. 50% della quota di partecipazione da 120 a 61 giorni prima della partenza;
c. 100% della quota di partecipazione da 60 giorni prima della partenza.
Nessun rimborso spetta a chi rinuncia il giorno ante partenza o il giorno stesso, o decida di interrompere il viaggio a soggiorno già intrapreso. Il calcolo dei giorni non include quelli di recessoe di partenza.


ATTENZIONE

In caso di annullamento o cambio nome di biglietti aerei di linea, aerei low cost o traghetti abbinati al pacchetto, già emessi, o altri servizi già acquistati e non rimborsabili la penale applicata sarà pari al 100% del costo del biglietto o servizio.


MODULO RICHIESTA INFORMAZIONI

    Il tuo nome *

    La tua email *

    Telefono

    Titolo

    Oggetto

    Il tuo messaggio *

    *campo obbligatorio.

    [recaptcha]