Arte, fioriture primaverili, relax e buon cibo.

LUCCA: nascosta tra antiche Mura di mattoni rossi che invitano al passeggio. La vista spazia sul centro storico e i suoi tesori di arte medievale e rinascimentale.

La LUCCHESIA: case in pietra, vicoli pieni di verde e fiori colorati. Un luogo incantato dove il tempo pare essersi fermato e scorre solo l’acqua di rii e piccole fontane. Qui la “cameliomania” raggiunse il suo apice nel corso dell’Ottocento. Quelle antiche piante oggi sono divenute monumentali e rappresentano un patrimonio d’inestimabile valore, oltre che bellissimo da ammirare.

Ecco la XXXI Mostra delle Camelie, Villa Torrigiani e il suo giardino, BARGA, la GARFAGNANA e anche una sosta a FICO Eataly World a Bologna. 

Soggiorneremo nel centro storico di LUCCA in una Maison de Charme Hotel 4*.


ITINERARIO
1° giorno – venerdì 20 marzo: BOLOGNA – LUCCA
Partenza da San Donà di Piave alle ore 07.00 (Stazione ATVO), con punti di carico a Noventa di Piave alle ore 7.15 (Park Hotel Omnia) ed a Padova alle ore 8.05 (piazzale Galleria San Carlo).

Prima sosta a Bologna, al FICO Eataly World.
Tempo libero per godersi il parco a tema dedicato all’alimentazione e all’agroalimentare più grande del mondo. Pranzo libero.


FICO EATALY WORLD

Allestito tra il 2012 e il 2017 ispirandosi all’esperienza dell’Esposizione Universale di Milano del 2015 (che aveva come tema l’alimentazione), FICO è stato inaugurato nel 15 novembre 2017. L’acronimo Fico sta per Fabbrica Italiana Contadina e rappresenta l’ultima creazione di Oscar Farinetti, fondatore di Eataly. Si tratta di un’area di 100mila metri quadrati (10 ettari) progettati dall’architetto Thomas Bartoli dedicati alla biodiversità e all’artigianalità italiane in grado di trasformare le materie prime in cibo di qualità. All’esterno due ettari di campi agricoli e stalle all’aria aperta dove vengono coltivate duemila varietà e vivono duecento animali. All’interno otto ettari che ospitano quaranta fabbriche in funzione che danno vita ai prodotti tipici della nostra tavola, coperti da 44mila pannelli fotovoltaici che danno vita al più grande impianto su tetto d’Europa. E poi decine di punti ristoro, tra ristoranti e chioschi, che offrono assaggi e degustazioni e botteghe dove è possibile acquistare il meglio del made in Italy.

 


Arrivo a Lucca, check-in presso l’Hotel “Alla Corte degli Angeli” – Maison de Charme 4*all’interno delle mura cittadine, a 10 minuti a piedi dalla Cattedrale.

Incontro con la guida. Visita guidata a piedi del centro storico di Lucca.

Ingresso al Duomo di S. Martino e alla statua di Ilaria del Carretto di Jacopo della Quercia compreso.


La città di Lucca è tradizionalmente soprannominata la città delle cento chiese per il grande numero di edifici di culto di varie epoche  presenti all’interno. Molte chiese sono state sconsacrate, ma spiccano ancora edifici religiosi di grande interesse: il Duomo, dedicato a San Martino, fondato da San Frediano nel VI sec. e successivamente rimaneggiato, contiene capolavori di Nicola Pisano, Jacopo della Quercia e Tintoretto. Al suo interno sono inoltre conservati l’antico crocifisso del Volto Santo e il monumento funebre di Ilaria del Carretto. Celebre per la sua posizione centrale è la chiesa di San Michele in Foro – struttura marmorea costruita a partire dal 1070, esempio di architettura pisano-lucchese – che si affaccia sull’omonima piazza nell’area dell’antico foro romano.

Visibili dalle Mura, spiccano inoltre sopra i tetti cittadini la Torre Guinigi, alberata e costruita intorno al 1390 dalla potente famiglia lucchese dei Guinigi, e la Torre delle Ore. Via Fillungo taglia il centro storico e fa da cornice ad edifici medievali. Piazza dell’Anfiteatro, oggi denominata Piazza del Mercato, era il luogo in cui sorgeva l’antico anfiteatro romano. Piazza Cittadella e Corte San Lorenzo sono inoltre luoghi densi di memoria, che rimandano all’infanzia e alla prima giovinezza di Giacomo Puccini, che qui nacque.



Cena in uno storico ristorante del centro.

MENU

Minestra di farro alla garfagnina

Tordelli lucchesi al sugo

Filettino di maiale alla crema di tartufo con sformatino di verdure e purè di patate

Frutta caramellata al forno con gelato di castagne

Acqua, vino e caffè


Rientro in Hotel e pernottamento.


2° giorno – sabato 21 marzo: LUCCA e GARFAGNANA

Dopo la prima colazione in Hotel, mattinata a disposizione dei partecipanti. Lucca è una piccola città di provincia, ricca di negozi e attività che nelle viuzze invitano al passeggio e al ritmo lento del sabato mattina. L’accompagnatrice Annamaria propone, per chi lo desidera, una passeggiata sulle Mura (4,2 km). E’ il primo giorno di primavera e non c’è modo migliore per celebrarlo che godersi questo polmone verde affacciato sui monumenti cittadini, che il mondo ci invidia. Possibilità di salita alla Torre Guinigi (ingresso non compreso). Pranzo libero.


Le Mura di Lucca, edificate nel Cinquecento e adibite a parco urbano nell’Ottocento da Maria Luisa di Borbone, racchiudono il centro storico e costituiscono il vero e proprio simbolo della città riconosciuto per la sua particolarità a livello mondiale. Sono una sorta di grande parco pubblico attorno a cui si aprono grandissimi prati. Il percorso sopra la cinta muraria è abitualmente utilizzato per passeggiare e fare attività fisica e spesso come palcoscenico naturale per spettacoli e manifestazioni.


Nel primo pomeriggio partenza in pullman lungo la valle del Serchio verso la Garfagnana, per la visita guidata di Barga, borgo medievale perfettamente conservato e Bandiera Arancione del Touring. Strette stradine selciate risalgono il colle, raggiungendo il piazzale erboso dell’Arringo, da cui si gode un magnifico panorama sulle Alpi Apuane e sull’Appennino. Il Duomo conserva un ambone di Guido Bigarelli, vero capolavoro del XII secolo.


GIOVANNI PASCOLI e la GARFAGNANA

“Venni a Barga, vidi che c’era bello e sostai”: cominciò così, nel 1885, l’amore di Giovanni Pascoli per la Garfagnana e per il paese di Castelvecchio in particolare. Qui trascorse gli ultimi anni della sua vita e qui nacquero i famosi “Canti di Castelvecchio”.


Lungo la via del rientro sosta al Ponte del diavolo di Borgo a Mozzano, ardita costruzione trecentesca a schiena d’asino, con una grande arcata a tutto sesto e tre archi minori asimmetrici.

Rientro a Lucca e cena nel ristorante dell’Hotel “La parte degli Angeli”.

MENU

Flan di carciofi con fonduta di Parmigiano Reggiano vacche rosse

Agnolotti verdi all’ortica ripieni di patate e erbe aromatiche serviti con pancetta di cinta e pecorino di Pienza

Cheesecake di solo formaggio italiano su salsa di fichi

Acqua, vino e caffè


3° giorno – domenica 22 marzo: BORGO delle CAMELIE e VILLA TORRIGIANI

Dopo la prima colazione in Hotel, ci rechiamo nei paesi di Pieve e S. Andrea di Compito (considerati ormai un tutt’uno e denominati “Borgo delle Camelie”), due piccole frazioni del Comune di Capannori, a circa 12 km da Lucca in direzione Pontedera, per la visita alla XXX Mostra delle camelie. Inizio della visita guidata. Il punto di partenza è la Mostra scientifica. Da qui si passa alla Torre di avvistamento, alla Chiusa Borrini ed infine alla Villa Borrini.


È l’insieme di due piccoli paesini di ville, case in pietra, vicoli pieni di verde e fiori colorati. Le mura di sasso sono sormontate da alti alberi di camelie; in Toscana, e soprattutto nella zona di Lucca, l’attenzione per queste piante diventò una vera e propria passione e la cosiddetta “cameliomania” raggiunse il suo apice nel corso dell’Ottocento. Queste antiche piante oggi sono divenute monumentali e rappresentano un patrimonio d’inestimabile valore, oltre che bellissimo da ammirare. Girare per le stradine a piedi è un vero toccasana, l’aria pulita e i giardini curati nei minimi dettagli creano un ambiente rilassante e piacevole. Un luogo incantato dove il tempo si è fermato e scorre solo l’acqua dei fiumiciattoli e delle piccole fontane.

N.B. L’escursione della mattina prevede una camminata di circa due ore con alcuni brevi tratti in discesa ed altri in salita. Sono richieste scarpe comode adatte per la camminata in campagna. E’ possibile effettuare un percorso ridotto per chi lo desidera. L’accompagnatrice darà tutte le indicazioni a proposito.


Pranzo in un ristorante Slow Food della zona.

MENU

Antipasto Toscano con i nostri salumi, bruschette e tortini

Tagliatelle ai funghi porcini (o altra disponibilità di stagione)

Torta di mele, servita calda con gelato alla vaniglia

Acqua, vino e caffè


Visita alla vicina Villa Torrigiani e al suo giardino (XVI sec.). Si tratta di una delle più lussuose e scenografiche ville della Lucchesìa e risale al Cinquecento. Notevole la facciata policroma, gli interni ed il giardino barocco, che conserva esso pure antiche camelie, filo conduttore del nostro viaggio.

Al termine trasferimento in pullman riservato a Padova, Noventa di Piave e San Donà di Piave.


QUOTE E DETTAGLI
Quota di partecipazione a persona € 450

Supplemento doppia uso singola € 90

Massimo 30 partecipanti. Al raggiungimento dei 25 iscritti radioguide con auricolari compresi per tutto il viaggio.

Assicurazione facoltativa contro l’annullamento per motivi medici, senza franchigia €60 

L’iscrizione e la partecipazione al viaggio è regolata dal Contratto di Viaggio riportato nel sito www.doitviaggi.com e disponibili presso la nostra sede. Le normative, i massimali assicurati e le possibili integrazioni sono riportati nel sito www.doitviaggi.com e disponibili presso la nostra sede.


LA QUOTA COMPRENDE:
• Trasporto in pullman riservato con A/C durante il tour e ZTL cittadino;
• 2 pernottamenti con prima colazione in Hotel 4* a Lucca in camera doppia con servizi privati;
• Trattamento di mezza pensione con 2 cene ed 1 pranzo in ristorante con bevande comprese;
• Tassa di soggiorno;
• Visite guidate come da programma;
• Ingressi al Duomo di Lucca, alla Mostra antiche camelie della Lucchesìa, a Villa Torrigiani e al suo giardino;
• Accompagnamento della Dott.ssa Annamaria Ferro;
• Assicurazione medico – bagaglio con copertura fino a € 1.000.


LA QUOTA NON COMPRENDE:
• Mance, i pasti liberi, extra personali e quanto non indicato alla voce “la quota comprende”;
• La polizza assicurativa contro le penali di annullamento per cause mediche certificate (senza franchigia): € 60


PAGAMENTI:

Acconto all’iscrizione 30% da versarsi:

    • Direttamente in Agenzia o tramite bonifico bancario a DOIT Viaggi di I.T.P. Srl
    • Coordinate bancarie:
    • Monte dei Paschi di Siena – Filiale 2697 di Padova – 13, Via Giuseppe Verdi – Padova – PD
    • IBAN: IT 31 Q 01030 12190 000061256229
    • BIC: PASCITM1290
  • BENEFICIARIO: ITP SRL

ORGANIZZAZIONE TECNICA:

  • DOIT Viaggi di I.T.P. Srl
  • Via Tiziano Aspetti, 246 – 35133 Padova
  • Tel. 049-618500 Fax 049613955
  • Email doit@doitviaggi.it
  • Web www.doitviaggi.com
  • Det. Reg. 2567 – Prot. 78723

INFORMAZIONI:

Dott.ssa Annamaria Ferro

  • Cell. 328-8132206
  • info@iviaggidiannamaria.com
  • Web: www.iviaggidiannamaria.com

DOIT Viaggi di I.T.P. Srl

  • Via Tiziano Aspetti, 246 – 35133 Padova
  • Tel. 049-618500 Fax 049613955
  • Email doit@doitviaggi.it
  • Web www.doitviaggi.com

SCARICA IL PROGRAMMA:

I viaggi di Annamaria – Lucca e Garfagnana 2020

SCARICA LE CONDIZIONI DI VIAGGIO:

Doit Viaggi – Condizioni generali di contratto di vendita

SCARICA L’ASSICURAZIONE MEDICO-BAGAGLIO:

Doit-Viaggi-Assicurazione-Medico-Bagaglio

SCARICA L’ASSICURAZIONE ANNULLAMENTO:

Assicurazione Annullamento e rimborso franchigia


MODULO RICHIESTA INFORMAZIONI

Modulo richiesta informazioni

Il tuo nome *

La tua email *

Telefono

Oggetto

Il tuo messaggio *

*campo obbligatorio.

[recaptcha]